Il processo

Il festival Bottom Up! si svolge a Torino nel periodo 1°-10 maggio 2020 e si configura come un esperimento che coinvolge la città già nei mesi precedenti. Attraverso il bando pubblico aperto dal 19 novembre 2019 al 20 gennaio 2020, sono stati selezionati i 13 progetti che seguiranno un percorso di formazione, al termine del quale lanceranno le campagne di crowdfunding che si concluderanno con l’ultimo giorno del festival.

Il percorso formativo

Il premio per i progetti selezionati consisterà nella partecipazione a un percorso di formazione (4 moduli da 4/6 ore ciascuno) per apprendere i principi della comunicazione applicati al crowdfunding.

  1. Modulo 1: la cassetta degli attrezzi, a cura di Itinerari Paralleli
    Gli strumenti per orientarsi e ispirarsi: formazione, buone pratiche, articoli, consigli, istruzioni. Da quello che c’è a quello che potrebbe esserci nel mondo della trasformazione urbana.
  2. Modulo 2: lo storytelling, a cura della Scuola Holden
    Il progetto inteso come una storia. Personaggi, trame, narrazioni. Detto anche: “form follows fiction”.
  3. Modulo 3: il crowdfunding, a cura di Starteed
    Come organizzare e strutturare una campagna di crowdfunding di successo. Attitudine, tecniche, pratiche.
  4. Modulo 4: la comunicazione al tempo dei social media, a cura di IdLab
    Utilizzare i social media come leve di forza per diffondere i propri messaggi e per moltiplicare la visibilità dei propri contenuti.

Il crowdfunding

Al termine del percorso formativo, ogni gruppo partecipante metterà a punto la propria campagna di crowdfunding da lanciare il 1° aprile; Bottom Up! farà da cassa di risonanza per le proposte di trasformazione, aiutando le campagne di finanziamento a raggiungere l’obiettivo economico.

Il festival

Il festival durerà dieci giorni, dal 1° al 10 maggio. I primi sette giorni saranno dedicati all’avvicinamento: sette serate in sette luoghi diversi della città per raccontare le trasformazioni in atto. Gli ultimi tre giorni, invece, saranno dedicati ai progetti selezionati: a partire dal primo dei tre giorni conclusivi (8 maggio), i luoghi di Bottom Up! saranno aperti al pubblico e attivati dai soggetti proponenti con azioni di prefigurazione, disvelamento, racconto e condivisione dei significati della trasformazione proposta; il secondo giorno (9 maggio) si ascolteranno le storie di persone che hanno sviluppato pratiche simili; infine, durante l’ultimo giorno (10 maggio), i progetti di Bottom Up! saranno i protagonisti assoluti di un grande momento pubblico finale, che chiuderà le campagne di crowdfunding e decreterà quali progetti hanno riscosso maggiore interesse.